Enada primavera 2019: il mondo del gaming non ha confini

Data: 26 marzo 2019 | Settore: Gaming
Enada primavera 2019: il mondo del gaming non ha confini

Enada Primavera firma un’edizione all’insegna dell’internazionalizzazione 


Enada Primavera si è conclusa con esiti e interessi molto positivi. La fiera ha avuto luogo dal 13 al 15 Marzo e ha radunato tutto il mondo del gioco e del divertimento.

In concomitanza con la 31esima edizione di Enada Primavera si è svolta la 2° puntata di Rimini Amusement Show, ossia l’evento nell’evento, per il divertimento senza le vincite in denaro.

Sono state registrate quasi 25.000 presenze professionali, tra visitatori nazionali e internazionali. Le aziende espositrici sono state 200 e i padiglioni sono aumentati di 2.

L’edizione Enada Primavera 2019 ha segnato un nuovo traguardo internazionale, in quanto l’affluenza dall’estero è stata davvero rilevante, con provenienze dei buyers dai 8 paesi, tra i quali Georgia, Polonia, Repubblica Ceca, Tunisia, Azerbaijan, Bielorussia, Bulgaria e Croazia. Questo ha permesso agli espositori di relazionarsi con delegazioni internazionali e stringere nuovi accordi. Inoltre alla cerimonia di apertura hanno partecipato il presidente di Euromat, Jason Frost, i presidenti di Sapar e di Sapar Service, il presidente di BACTA, Gabino Stergides, il presidente di Italian Exhibition Group, Lorenzo Cagnoni.

L’internazionalità è suggellata, in questa edizione, anche dalla vincita dello svizzero Beat Kuhn, del nono appuntamento del torneo di flipper sportivo, “Spring Pinball Tournament”.

La formazione e l’adeguamento alle nuove normative sono essenziali per il settore del gioco, dunque anche in questa edizione non è mancata Enada Academy, che ha prontamente organizzato sessioni di aggiornamento per conoscere le nuove dinamiche del mercato e le novità di legge da applicare.

Ai convegni si è parlato di modelli di business, di come cambiarli e di come trovare nuove sinergie tra i singoli attori del comparto del gioco italiano.

Enada Primavera coinvolge l’intero comparto italiano, che è composto da 5.000 aziende che producono lavoro per circa 150.000 operatori dipendenti. In fiera figure decisionali, investitori, progettisti e soluzioni sempre più innovative per ottimizzare le attività e trovare nella tecnologia nuove sfide da vincere.

Alberta Barbagli

VAI ALLA SCHEDA DELL'EVENTO
Condividi su:

Altre news dal settore Gaming: