Strumenti di diagnosi nello studio odontoiatrico: Infomedica ci guida alla scelta della soluzione giusta

Data: 30 aprile 2020 | Settore: Sanitario ed Erboristico
Strumenti di diagnosi nello studio odontoiatrico: Infomedica ci guida alla scelta della soluzione giusta

Attrezzature Diagnostiche Digitali: per una diagnosi sicura e veloce

Per permettere al professionista dello studio odontoiatrico di lavorare al meglio, è oggi indispensabile l’utilizzo di attrezzature Diagnostiche Digitali che consentano al clinico di effettuare la diagnosi e la cura in sicurezza e velocità.

Lo sa bene Infomedica che dal 1991 si occupa della progettazione e sviluppo di piattaforme software per il settore odontoiatrico.  Proprio con loro ci confrontiamo rispetto ai requisiti essenziali, vantaggi e aspetti economici per l’acquisto o il noleggio di questa tipologia di apparecchiature.

A cambiare definitivamente il volto degli studi odontoiatrici, ci conferma Infomedica,  è stata l’introduzione  delle apparecchiature digitali per l’acquisizione degli esami radiografici - endorali, panoramiche, Tac, Cone Beam.

Ci addentriamo nel discorso e rivolgiamo all’azienda alcune domande.

Come in altri settori di cura, le apparecchiature diagnostiche in ambito odontoiatrico sono di molti tipi e possono richiedere investimenti importanti. Quali sono, secondo la vostra esperienza, le tipologie di acquisto?

Le apparecchiature diagnostiche sono normalmente progettate per grandi carichi di lavoro sono, quindi, attrezzature in grado di gestire con assoluta tranquillità il carico di lavoro all’interno dello studio per numerosi anni.
Le formule di acquisto più utilizzate sono il leasing, il finanziamento o il ricorso alla propria disponibilità, anche se talvolta si può ottenere un maggior vantaggio fiscale attraverso il noleggio di queste attrezzature.
Esiste, a tal proposito una nuova modalità, il cosiddetto Pay x Use – ci spiegano - una formula particolare di comodato che prevede un piccolo canone ed una quota proporzionale all’utilizzo.
È importante precisare che lo Studio può applicare al paziente/cliente il prezzo che preferisce, indipendentemente dal costo sostenuto per singolo esame. La formula Pay x Use è pensata per gli Studi che non hanno programmato un investimento in Attrezzatura Diagnostica ma intendono, in ogni caso, dotarsi di Apparecchiature Digitali. 


Ma quali caratteristiche devono avere gli strumenti per diagnostica per lo studio odontoiatrico?

Da addetto ai lavori, ci spiegano, mi vengono in mente alcune parole chiave: integrazione, ottimizzazione, sicurezza dei dati, qualità dei servizi post vendita… cerco di essere più chiaro.

Quali che siano le strumentazioni scelte - precisano - bisogna considerare che la perfetta integrazione con il sistema informatico dello studio consente di sfruttare al massimo la ricchezza di informazioni acquisite. Oggi per migliorare il livello qualitativo delle prestazioni, sia in termini di sicurezza ma anche di comunicazione con i pazienti, è fondamentale che il personale autorizzato possa accedere alle informazioni sulle condizioni del paziente sia nel Riunito dove opera, sia nella zona di colloquio con il Paziente stesso.

Quando parlo di ottimizzazione, invece, mi riferisco all’importanza di scegliere un Hardware capace di sfruttare a pieno le caratteristiche delle Attrezzature presenti in studio, del resto l’investimento nelle tecnologie deve sempre tradursi in un’evoluzione positiva delle prestazioni.
Sul fronte della sicurezza dei dati, mi corre l’obbligo di ricordare che la gestione dei dati sensibili dei pazienti è un elemento vitale per ogni struttura di cura ed è tutelata dalla normativa sulla Privacy. Per non incorrere in sanzioni è indispensabile adottare livelli di sicurezza in linea con le direttive vigenti per tutti i dispositivi in cui sono trattati i dati sensibili.
Il nostro consiglio è quello di dotare i computer di antivirus professionali, di un sistema di criptografia dei dati sensibili e di costanti back-up per evitare la perdita degli stessi.

Ultimo ma non meno importante la scelta del fornitore per l’acquisto o noleggio di strumenti per la diagnostica. È sempre fondamentale avere le opportune garanzie rispetto all’installazione e al servizio di assistenza. Molte aziende distributrici di strumenti Diagnostici offrono il servizio di assistenza tramite ticket on-line, o mediante la disponibilità diretta con il cellulare del tecnico installatore.
Tuttavia, questa modalità spesso non garantisce una risposta immediata ai problemi che possono presentarsi durante l’attività dello studio. E’ consigliato verificare che il fornitore abbia un servizio di assistenza strutturata, con operatori competenti e una fascia di assistenza compatibile con gli orari di apertura della struttura.


Addentrandoci sui dettagli tecnici, e torniamo sull’ Hardware. L’utilizzo degli strumenti di diagnosi - dal panoramico Digitale alla sonda parodontale, dallo scanner alla radiovideografia - comporta il collegamento ad un computer. Quali sono le caratteristiche necessarie o consigliate?

Anche se a prima impressione potrebbe apparire strano, il computer ideale è quello che acquisterebbe un ragazzino di 12 anni per giocare ai videogiochi. Un computer con Sistema Operativo Windows 10 a 64bit, un processore veloce (ad es. un Core i7), una scheda video prestazionale (ad es. NVIDIA GeForce GTX1080 oppure una NVIDIA QUADRO P1000) e tanta memoria RAM (16 giga o più).
Altro elemento fondamentale è lo schermo, vale a dire, la periferica che ci permette di vedere il risultato prodotto dal sistema Diagnostico (TAC / PANORAMICO DIGITALE etc etc).
Con poco più di 100€ si può già acquistare un Monitor Full HD mentre spendendo qualcosa di più è possibile utilizzare anche uno schermo 4K di dimensioni adeguate.
Il mio consiglio è comunque quello di chiedere una consulenza del fornitore degli strumenti Diagnostici, prima di acquistare il computer.

Un’ultima battuta prima di concludere. A cosa dobbiamo stare attenti ?

Evitate il fai da te o il consiglio di chi non è esperto nel settore specifico - ci rispondono con decisione. L’acquisto di strumenti Diagnostici per gli studi odontoiatrici è sempre una scelta delicata, la selezione del fornitore è molto importante in quanto i vantaggi derivati dall’utilizzo dipendono sempre dalla capacità di individuare le reali necessità e predisporre i dispositivi per poterle assolverle al meglio in modo semplice ed intuitivo. 

CONSULTA IL PROFILO DELL'AZIENDA

Altre news dal settore Sanitario ed Erboristico: