Klimahouse 2017, l' ecologia al centro di ogni strategia di costruzione

Data: 1 febbraio 2017 | Settore: Edilizia
Klimahouse 2017, l' ecologia al centro di ogni strategia di costruzione

KLIMAHOUSE conferma l’innovazione come focus di sviluppo economico.

Si è appena conclusa a Bolzano la dodicesima edizione di KLIMAHOUSE, Salone Internazionale per l’efficienza energetica ed il risanamento dell’edilizia. L’evento ha dato uno sguardo completo sul panorama edilizio che oggi vede, sempre di più, l’ecologia al centro di ogni strategia di costruzione.

Numeri importanti per questa fiera che si dimostra nel tempo capace di coinvolgere ed interessare tutti i maggiori professionisti del settore, a livello mondiale. 37.500 sono stati i visitatori registrati, 460 le aziende che hanno scelto di esporre in questa edizione, alle quali si aggiunge un dato importante che evidenzia l’interesse generale: 100 aziende sono in lista d’attesa per entrare a far parte di questa eccellente vetrina. La stampa ha coinvolto ben 170 giornalisti accreditati e anche gli eventi hanno riscosso numerose presenze: tra questi c’è CasaClima che ha raggiunto i 900 partecipanti, i forum tematici sono stati seguiti da 1.500 persone e i tour professionali negli edifici – considerati esempio di qualità e di tecnologia - sono stati percorsi da 330 interessati.

Fiera Klimahouse, riassunto dell'edizione 2017

La casa del futuro è stata il centro delle sperimentazioni, dei dibattiti e delle nuove proposte. Infatti per la prima volta ha visto la luce il contest professionale KLIMAHOUSE StartUp Award, orientato a promuovere la migliore idea in fatto di concezione innovativa sulla casa. Ha vinto la prima edizione del concorso, NovaSomor, un’impresa di Rimini che ha progettato una eliopompa, un motore solare termodinamico a bassa temperatura applicato al sollevamento delle acque. La vittoria concede alla startup di entrare di diritto come espositori e come relatori nell’edizione 2018 di KLIMAHOUSE.

Tra le altre soluzioni ecologiche, futuristiche e sempre più in linea con l’ambiente, presentate durante la fiera ci sono i “vetromattoni” solari, le pale eoliche urbane che sfruttano le correnti urbane che si creano tra gli edifici, le mattonelle che trasformano i passi in energia, le mensole prefabbricate fatte a giardino, per arredare di verde ogni parete degli edifici.

“Klimahouse, dodici anni fa, è partita come idea del futuro, oggi questo è un modello di sviluppo del presente” sostiene Gian Luca Galletti – Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che ha partecipato alla manifestazione garantendo il massimo supporto dalle Istituzioni.

Alberta Barbagli

CLICCA PER VISUALIZZARE LA SCHEDA DELL'EVENTO



Condividi su:

Altre news dal settore Edilizia: