Vaschette in cartoncino per imballaggio alimentare FIMAT

Data: 13 settembre 2016 | Settore: Packaging

La vaschetta in cartoncino per l’imballaggio alimentare. Le soluzioni Fimat

Vaschetta in cartoncino per ortofrutta FIMATDa decenni, ormai, Fimat, versatile e innovativa società dell’hinterland milanese, nata dall’idea di un gruppo di giovani imprenditori, sensibili alle esigenze di un mercato sempre più orientato verso una crescente consapevolezza della difesa dell’ambiente, ha sviluppato una serie di differenti linee di contenitori in cartoncino teso, con stampa offset personalizzata, come valida ed ecologicamente coerente alternativa all’imballaggio plastico, di cui le vaschette, in cartoncino, ne sono portabandiera.

Da sempre attenta alle opportunità del mercato, la grande distribuzione, prima di altri settori, ha creduto in questi imballaggi, promuovendo una valida integrazione con quelle linee di prodotti che hanno come caratteristica primaria la biocompatibilità, per la quale questo “vestito”, in linea con tale filosofia, è risultato premiante.

Da un iniziale inserimento delle vaschette, quale imballaggio nel settore ortofrutticolo, oggi, la loro adozione si è diffusa ai più vari settori merceologici, spaziando dalle carni, ai formaggi, ai dolci, ai cibi etnici, oltre a utilizzi particolari, nei quali la resistenza alle alte temperature, l’impermeabilità ai liquidi o ai grassi devono essere caratteristiche fondamentali dell’imballaggio stesso, senza mai dimenticare la vocazione al basso impatto ambientale.

I punti di forza delle vaschette in cartoncino, ragione di una sempre maggiore diffusione, risiedono innanzitutto nella materia prima utilizzata, la cui compatibilità ambientale è ormai universalmente nota, e altrettanto la sua riciclabilità. Attraverso il processo di stampa offset, il grado e la qualità della personalizzazione non hanno paragoni, altro indiscutibile punto di forza. Grazie alla personalizzazione, la funzione dell’imballaggio non è più di solo contenimento e protezione del prodotto, bensì, al contrario, lo presenta e “impreziosisce”, fornendo, inoltre, tutta una serie di informazioni di carattere nutrizionale o di comunicazione, il cui contenuto del messaggio è limitato solo dalla fantasia del cliente.

Un altro aspetto non trascurabile delle vaschette risiede nella loro adattabilità, sia in termini strutturali, per la loro facile modificabilità in fase di progetto, sia nella successiva fase produttiva, ma, soprattutto, permettono di adattarsi, nel modo più idoneo, alle caratteristiche del prodotto che dovranno contenere. E grazie alla vasta gamma di caratteristiche e ai differenti trattamenti cui può essere sottoposto, il cartoncino soddisfa ogni specifica esigenza.

In un’ottica di continuo sviluppo, Fimat, sempre attenta ai mutamenti e alle esigenze del mercato, sta sviluppando le proprie strategie commerciali verso nuovi e potenziali settori di utilizzo, ampliando la gamma delle possibili scelte, testando nuovi materiali, non dimenticando mai la vocazione dell’imballaggio ecocompatibile e fornendo ai propri clienti un servizio tailor made a 360 gradi.

Luca Cavera

VAI ALLA SCHEDA DELL'AZIENDA

Immagini news:

Condividi su:

Altre news dal settore Packaging: