Pavimenti industriali in resina esenti da solvente - SIVIT Srl

Richiedi informazioni

Tipo:

La produzione di pavimenti industriali raggiunge la massima espressione con Ecofer: realizzato in resina, ma “duro” come il ferro

Pavimenti in resina per industria Roma

Sivit propone 2 soluzioni per pavimenti industriali in resina esenti da solvente con l’aggiunta di speciali cariche di granacciaio in grado di conferire:

  • RESISTENZA MECCANICA
  • RESISTENZA ALL’ABRASIONE
  • ANTISCIVOLOSITA’
  • FACILITA’ DI PULIZIA
  • GRADEVOLE ASPETTO ESTETICO

RASATURA RINFORZATA
Il ciclo di rasatura rinforzata è adatto a quei pavimenti in resina, come le aree pedonali di siti produttivi, non soggetti a carichi particolarmente pesanti.

AUTOLIVELLANTE RINFORZATO
Pavimento in resina caratterizzato da un’ottima resistenza meccanica e chimica. Al fine di migliorare la resistenza all’usura e all’abrasione, delle speciali cariche di granacciaio vengono aggiunte ai formulati epossidici. Lo spessore di 3 mm consente di livellare le irregolarità superficiali.

RASATURA RINFORZATA

Come si prepara il supporto?
I fondi in calcestruzzo dovranno essere solidi, asciutti, livellati, assorbenti, non inquinati da sostanze oleose, polverose o di altro tipo. Per i massetti nuovi si dovrà considerare di volta in volta il tipo di preparazione meccanica più conveniente: levigatura o pallinatura.

  1. Per pavimenti polverosi o con alta capacità assorbente, si deve stendere una ripresa di PAVIWATER T68 diluita 1 a 3 in acqua, per un consumo di 0,05 kg/m2.
  2. Si passa alla rasatura del primer ECOFONDO, applicato nel rapporto in peso 1 a 0,5 con Quarzo B2 per un consumo di 0,7 kg/m2 di ECOFONDO e di 0,35 kg/m2 di Quarzo B2.
  3. Rasare la superficie con ECOFER RASATURA. Applicazione con cazzuola americana
  4. Rasare la seconda mano di ECOFER RASATURA. Applicazione con cazzuola americana
  5. Con il rullo applicare una ripresa di PAVIWATER, diluito del 10% con acqua, per un consumo di 0,150 kg/m2.
  6. Taglio del rivestimento in corrispondenza dei giunti del calcestruzzo e riempimento con elastomero poliuretanico SIGILFLEX.

Lo spessore del rivestimento sarà di circa 1,0 mm.

AUTOLIVELLANTE RINFORZATO

Come si prepara il supporto?
I fondi in calcestruzzo dovranno essere solidi, asciutti, livellati, assorbenti, non inquinati da sostanze oleose, polverose o di altro tipo. Per i massetti nuovi si dovrà considerare di volta in volta il tipo di preparazione meccanica più conveniente: levigatura o pallinatura.

  1. Per pavimenti polverosi o con alta capacità assorbente, si deve stendere una ripresa di PAVIWATER T68 diluita 1 a 3 in acqua, per un consumo di 0,05 kg/m2.
  2. Se si lavora su vecchi supporti è necessario trattare la superficie con FLUIDEPOX PIASTRELLE per un consumo di 0,5-1,0 Kg/m2 e semina a rifiuto di Quarzo B2.
  3. Rasare la superficie con ECOFER RASATURA. Applicazione con cazzuola americana
  4. Se necessario, tamponare con ECOFER AUTOLIVELLANTE i giunti di dilatazione addensando il prodotto con un eccesso di carica. Distribuire con racla dentata ECOFER AUTOLIVELLANTE, uniformando la superficie con rullo frangibolle.
  5. Con il rullo applicare una ripresa di PAVIWATER, diluito del 10% con acqua, per un consumo di 0,130 kg/m2.
  6. Taglio del rivestimento in corrispondenza dei giunti del calcestruzzo e riempimento con elastomero poliuretanico SIGILFLEX.

Contatta Azienda