Impianti per tempra chimica vetro - RCN Solutions

Azienda Produttrice:

RCN Solutions

02 94602434

Vai all'Azienda

Richiedi informazioni

Tipo:

Impianti per la tempra chimica del vetro: la scelta ideale per la lavorazione dei vetri con spessori inferiori a 2,5 mm

Si tratta della soluzione ideale per tutti coloro che necessitano di lavorare vetri con spessori inferiori ai 2 mm destinati a campi applicativi in cui è richiesta una resistenza alle sollecitazione ed agli urti superiore allo standard.

Infatti la tempra chimica è in grado di rispondere in modo ottimale e risolutivo al compromesso tra forme e spessori; le lastre di vetro trattate chimicamente possono essere accoppiate e laminate con risultati perfetti.

Il risultato che si ottiene infatti sono vetri completamente esenti da difetti superficiali visivi; possono essere lavorati sia vetri precedentemente curvati sia gli spessori più piccoli senza alcun rischio di rottura o deformazione.

I vetri temprati chimicamente sono ideali per i settori quali: nautica, aeronautica, militare, aerospaziale, automobilistico, elettronico, ottico e tutti quelli in cui si richiedono curvilinee particolari e spessori molto ridotti, nonchè trasparenza e superficie planimetrica.

Impianti per tempra chimica vetro: ecco i modelli RCN Solutions

Mod. CT900/950

Impianti per tempra chimica vetro Mod. CT900/950

Mod. CT330/331

Impianti per tempra chimica vetro Mod. CT330/331

Mod. CT320

Impianti per tempra chimica vetro Mod. CT320

Tempra chimica: cos'è e come agisce

E' un processo superficiale di interscambio ionico che avviene alla temperatura di circa 400°C: i vetri, in seguito ad una transizione di preriscaldo, sono introdotti in un bagno di sali di potassio fusi. Durante l'immersione i vetri sono dunque sottoposti a interscambio ionico tra il sodio presente nella struttura molecolare del vetro e il potassio di cui è formato il sale.

Questa sostituzione causa una riduzione di spazio tra le particelle del vetro, le quali vengono compresse a causa delle dimensioni superiori degli ioni di potassio; si scaturisce un sistema di sollecitazioni e tensioni sulla superficie stessa del vetro che genera una resistenza alle sollecitazioni meccaniche superiore di ben 3 volte al vetro temprato termicamente e un conseguente standard qualitativo ottimale.

Contatta Azienda