Baccalà per grande distribuzione - Monti

Azienda Produttrice:

Monti

0861 839049

Vai all'Azienda

Richiedi informazioni

Tipo:

Monti lavora il baccalà adattandolo alle mutate abitudini dei consumatori, che oggi chiedono un prodotto buono e veloce da preparare.

Proposto al mondo del food service e della GDO con packaging accattivante, referenze gustose di facile preparazione ed un’efficace comunicazione

La Foods Import Monti sa come lavorare il merluzzo e presentare sia il baccalà sotto sale che lo stoccafisso essiccato per conquistare i consumatori e il mercato del food service, della grande distribuzione organizzata o dei grossisti.
Un packaging accattivante e referenze facili da preparare, gustose e salutari come quelle preparate dalle nostre nonne. Prerogativa aziendale è, infatti, la volontà di rendere il baccalà facilmente fruibile al consumatore.

Baccalà con olive Per fare questo, Monti è sempre alla ricerca di nuove idee, di nuove attitudini e strategie che associate alla tradizionale qualità, pongono la Monti al passo con i tempi e in linea con le esigenze di una clientela sempre più consapevole.

La praticità nell'utilizzo, la tutela dell'ambiente e la genuinità, sono fattori di primissimo piano nella scelta di un prodotto. Quello che arriva sulle tavole dei consumatori è, infatti, un Baccalà che rispecchia appieno gli standard di un'Azienda, da sempre sinonimo di eccellenza.

Il merluzzo, trasformato nei suoi gioielli stoccafisso e baccalà porta con se una storia lunga e articolata che racconta dei profondi e limpidi mari del nord Europa, dei venti freddi e della gente che con quei mari, vive in simbiosi.

Sono questi gli uomini che hanno saputo creare, mantenere e tramandare una delle tradizioni più antiche del mondo, la conservazione del pesce
Tra tutti, il merluzzo è il pesce che più viene lavorato, perché dalla sua conservazione si ottengono due prodotti tanto diversi quanti nutrienti e gustosi. Pescato da sempre viene poi decapitato, eviscerato, accoppiato a due a due per la coda. Asciugato dal sole e dal vento dell'Artico e adagiato su ampie rastrelliere diventa Stoccafisso.

La storia della conservazione dello Stoccafisso

Dallo studio dei reperti risulta che lo stoccafisso era il pesce di cui i Vichinghi si nutrivano maggiormente e quello che usavano più spesso come merce di scambio con altri alimenti di prima necessità. Lo stoccafisso, infatti, era uno degli alimenti più apprezzato dagli equipaggi delle navi grazie al suo lungo tempo di conservazione, il suo alto contenuto proteico e il suo peso particolarmente leggero. Dopo i Vichinghi, il baccalà si trova spesso sulle flotte commerciali di tutta Europa, così raggiunse gli angoli più lontani del continente.

Lo stoccafisso in Italia

Lo stoccafisso pare che sia arrivato in Italia solo nel 1400 grazie all’attivo commercio tra le Fiandre e il Nord Italia.
Il primo manoscritto sulla lavorazione dello stoccafisso risale ad un aristocratico veneto, il Capitano Pietro Quercini, che approdato sulle isole Lofoten per via di una tempesta, fu soccorso dai pescatori locali e imparò da costoro la produzione e l’utilizzo dello stoccafisso e la sua tecnica di conservazione. Nel corso dei secoli si svilupparono sempre più le relazioni commerciali e l’Italia divenne uno dei più importanti mercati per lo stoccafisso norvegese. 

Dalla storia al presente, la Monti porta la grande tradizione di questo alimento nei migliori supermercati conservandone tutto il rispetto e la tradizionale lavorazione che ogni regione d'Italia ha elettorato. Dall'esperienza del padre alla passione del figlio. L'amore per il mare si tramanda nella famiglia Monti di generazione in generazione, portando con sè tutte le caratteristiche che hanno reso l'Azienda leader nella commercializzazione di pesci essiccati e conservati di alta qualità.

Contatta Azienda