Case History - Residence “Le Querce” Frascati (Roma)

Data: 17 febbraio 2016 | Settore: Edilizia
Case History - Residence “Le Querce” Frascati (Roma)

Complice la crisi del mercato, sono passati più di cinque anni fra progetto e costruzione ma non è cambiato l’obiettivo di una certificazione CasaClima Gold Nature.

Premiato qualche anno fa già in fase di progetto con l'Eco-Building Club Award a Parigi e Roma e come “Promocion imobiliaria mas sostenible 2009” a Barcellona, il complesso residenziale “Le Querce”, composto di due blocchi di 4 e 5 villette a schiera, è stato certificato da CasaClima. Il tempo ha consentito di ottimizzare alcune scelte iniziali e, grazie anche a nuove soluzioni impiantistiche, ottenere gli stessi risultati. Ogni villetta riesce così ad assicurare il comfort sfruttando al massimo le risorse naturali e con prestazioni – fabbisogno annuo per il riscaldamento di 5 e 7 kWh/m2 – da casa passiva. Il residence è il risultato di una stretta collaborazione tra architetto, appaltatore generale e progettista impiantistico, i quali hanno posto particolare attenzione agli aspetti bioclimatici e di comfort, integrando il complesso nel paesaggio esistente, ottimizzando il soleggiamento e sfruttando i venti dominanti, nel rispetto delle tradizionali pratiche di architettura sostenibile. Particolarità dell’involucro, che consiste in blocchi e solai in legnocemento ISOTEX, prodotto fortemente coibentato, e l’inserimento di un grande vano vetrato a nord che contribuisce a diminuire la dispersione della parete contribuendo al buon risultato complessivo in termini energetici e di comfort.

Legno cemento per ristrutturazioni

La struttura e la sua evoluzione

Le strutture in elevazione, sia esterne sia interne di divisione tra le proprietà, sono realizzate con blocchi-cassero ISOTEX in conglomerato di legno-cemento posati a secco, una soluzione costruttiva che ha permesso l’eliminazione dei ponti termici e acustici. Inoltre, le pareti hanno un isolamento interno al blocco cassero in lastre di sughero espanso.

La necessità di rispettare le prescrizioni relative al fabbisogno energetico, anche ai fini dell’ ottenimento della certificazione CasaClima, ha portato all’inserimento di uno strato di isolante all’interno dei solai di calpestio e di copertura. In seguito al calcolo delle strutture in cemento armato, la fondazione è stata realizzata su un unico piano tramite travi rovesce traloro collegate.

Architettura sostenibile

Architettura sostenibile ed ecologia sono aspetti fondamentali per ISOTEX. I nostri prodotti sono progettati seguendo i principi della bioedilizia: materie prime naturali e di qualità, un processo produttivo a basso impatto ecologico per ottenere un prodotto che favorisce il risparmio energetico e migliora la qualità della vita abitativa, riducendo l’inquinamento acustico e l’insorgere di condense e muffe, nocive per il microclima interno alle abitazioni e quindi per la salute umana.

Troviamo la riprova di quanto sopra riportato nelle numerose certificazioni ottenute. Isotex è accreditata presso ANAB (Associazione Nazionale Bioedilizia) ed è sottoposta a periodici e scrupolosi controlli da parte dell’ ente certificatore ICEA per il rilascio del certificato dei materiali per la Bioedilizia.

Bioclimatica e impianti

Le modifiche ai sistemi bioclimatici e alla struttura/coibentazione nel corso del progetto hanno consentito di ragionare meglio sul contributo di alcune soluzioni e su sistemi alternativi ugualmente efficaci che consentissero dei risparmi. Camere tecniche e vasche termoregolatrici sulle coperture, ipotizzate per il raffrescamento sono state sostituite dalla soluzione implementata per la ventilazione meccanica con geotermia e batteria di deumidificazione. Il sistema radiante a pavimento direttamente collegato con l'impianto solare termico, infatti, ha anche la funzione raffrescamento degli ambienti durante i mesi caldi e quindi il controllo dell’umidità è indispensabile. Il sistema radiante è direttamente collegato all'impianto solare termico oltre che alla pompa di calore. Tutta l'impiantistica è gestita da un sistema domotico.


La cittadina di Frascati ha ospitato il primo centro-residenziale bio-climatico del centro-sud. Il progetto, che è stato realizzato INTERAMENTE con blocchi e solai ISOTEX dall’Impresa 3MT Building Srl. Questa realizzazione si è aggiudicata a Barcellona il prestigioso premio Endesa 2009 per la promozione dell’ edilizia sostenibile e il Premio Klimahouse Trend Targa Vitruvio 2016 per miglior edificio Eco-sostenibile.

Il progetto di bio-architettura, realizzato interamente con blocchi e solai ISOTEX, è stato presentato in anteprima dalla Camers Invest, insieme al partner Casa Clima, nella Sala degli Specchi di Palazzo Marconi, la sede del municipio di Frascati, premiato poi nella “Sala Oval del Museu Nacional d’Hart de Catalunya", durante la cena presidenziale, nell’ambito del Barcelona Meeting Point 2009. La proposta, nata grazie al suo ideatore Aldo Testa e al progettista Arch. Massimo Sodini è stata premiata per i suoi eccellenti parametri bioclimatici, per la copertura vegetale, per l’uso di materiali naturali, per il sistema di riscaldamento con geotermia estate-inverno, per la serra bioclimatica, per la gestione degli impianti con un sistema domotico d’avanguardia e altri innovativi aspetti. Il progetto si è concretizzato a Frascati, nella zona di Colle Pizzuto. Il residence LE QUERCE comprende nove immobili.

Premio Klimahouse 2016 per edificio sostenibile

Premio Trend Klimahouse 2016

Visualizza l'articolo completo oppure approfondisci direttamente sul sito Isotex

Immagini news:

Altre news dal settore Edilizia: