Lavaoggetti per pasticcerie e panifici: Colged si arricchisce della gamma Elettrobar

Data: 12 marzo 2022 | Settore: Gelateria, pasticceria e panificazione
Lavaoggetti per pasticcerie e panifici: Colged si arricchisce della gamma Elettrobar

4 diverse lavaoggetti industriali per rispondere a ogni esigenza

Efficienza, sicurezza, funzionalità, ottimizzazione dei consumi, la nuova gamma Elettrobar proposta da Colged per pasticcerie e panifici alza l’asticella delle prestazioni fra le lavaoggetti industriali con quattro differenti proposte.
Una generazione di macchine innovative che nella gamma proposta risolve le diverse esigenze che l’ambiente di lavoro propone. 

La progettazione sposa l’efficienza, intesa come ottimizzazione dei consumi e qualità delle prestazioni, ma anche come semplificazione, con un’interfaccia utente sempre più intuitivo.
E del resto Colged è da sempre sinonimo di innovazione e qualità, questi sono i requisiti che ne hanno esportato il successo a livello internazionale, considerati come un marchio di fabbrica sulle oltre 800.000 lavastoviglie per uso professionale che dal 1992 hanno la firma del marchio.

La gamma e i modelli Elettrobar 

Quattro linee che propongono modelli pensati per superare i limiti imposti da contesti difficili, recuperando la massima efficienza.

Mistral 241X e 242X: due lavaoggetti, una versione sottobanco e una versione frontale con cesto 50x60 cm. Ideali per i locali con spazio contenuto che non vogliano rinunciare alla massima igiene e comodità per la pulizia degli utensili. Struttura forte e robusta promette la massima durata nonostante le ripetute sollecitazioni.

Mistral 241 e 242 LX: due lavaoggetti, una versione sottobanco e una versione frontale ,full-optionals, con cesto da 50x60 cm e interfaccia con schermo LCD multicolor. Massima comodità e funzionamento intuitivo

Niagara: due lavaoggetti che nei due modelli con cesto da 56x63 cm differiscono dalla luce utile della porta. Ideali per la massima igiene di utensili di grandi dimensioni, presentano nel primo modello i dosatori brillantante e detergente incorporati e nel secondo, più completo, anche lo scarico parziale della vasca tramite pompa. Massima comodità anche nelle operazioni di pulizia della camera di lavaggio, priva di spigoli e tubazioni ma con filtri in acciaio inox, programma di autopulizia e scarico automatici.

River: sono quattro le lavaoggetti che fanno parte di questa gamma, tutte ful optionals e nel caso di due modelli, con dimensioni che consentono il perfetto lavaggio anche degli utensili più ingombranti. Alla struttura solida e robusta, alla funzionalità, all’interfaccia con schermo LCD multicolor, si aggiunge in questa gamma la possibilità di adottare versioni con recuperatore di calore, efficace sistema per l’abbattimento del vapore ed il recupero del calore residuo.

Ma quali sono i vantaggi che offre la nuova gamma Elettrobar proposta da Colged?

L’efficienza nell’unità di tempo è uno delle caratteristiche importanti di questa gamma che mette a disposizione cicli di lavaggio differenziati in base al tipo di sporco e garantisce in pochi minuti il perfetto lavaggio di ceste, grandi vasche di planetarie e pentolame pesante. Utensili che per forma e caratteristiche richiederebbero tradizionalmente il lavaggio a mano sono ora perfettamente gestite con la nuova gamma Elettrobar. E i parametri di funzionamento, temperatura, tempo, logica del ciclo, consumo d’acqua dei diversi cicli di lavaggio sono sempre ottimizzati.

Inutile dire che i numeri in termini di ottimizzazione dei costi e dei consumi sono considerevoli; oltre il 50% di acqua e il 70% di detersivo risparmiati rispetto a un lavaggio manuale tradizionale. Massima garanzia di igiene grazie alle alte temperature – il lavaggio avviene fra i 50 e 60°c e arriva fino a 85°c nella fase di risciacquo – e ai prodotti impiegati ad alto grado di alcalinità perché potenti germicidi.

Evoluzione è semplificazione: il valore di una gamma altamente funzionale

La gamma delle lavaoggetti industriali Elettrobar si contraddistinguono inoltre per la grande funzionalità. Forme rigorosamente ergonomiche e accorgimenti studiati nel dettaglio; è il caso della porta divisa in due metà interconnesse per un’apertura semplice e stabile, dei cesti contenitori con pattini di scorrimento in materiale plastico antifrizione per rendere rapide e agili le fasi carico e scarico, del sistema di dosaggio automatico dei detergenti per velocizzare i tempi prevenire gli sprechi. Le macchine ELETTROBAR puntano sulla facilità d’uso e sulla semplificazione delle operazioni. Anche l’interfaccia utente, con schermo a led o LCD a colori, è progettato per essere intuitivo anche per il frequente turnover di personale addetto.

Alte prestazioni e qualità dei materiali: come nasce un top di gamma

La qualità dei componenti come priorità nella realizzazione delle lavaoggetti industriali Elettrobar, fa si che parti specifiche come pompe o scheda elettronica, siano appositamente prodotte. L’intero processo che porta al prodotto finito, dalla progettazione alle singole fasi di realizzazione delle macchine è sottoposto a rigidi controlli secondo gli standardmdella certificazione ISO 9001.

Anche sul fronte della sostenibilità ambientale gli standard sono molto elevati, con un ampio impiego di materiali riciclabili ed un processo produttivo a basso impatto ambientale, certificato secondo lo standard ISO 14001.

Valeria Cei 

maggiori informazioni sull’azienda 

Immagini news:

Altre news dal settore Gelateria, pasticceria e panificazione: