SIGEP 2020 conferma il successo delle attese: oltre 200 mila presenze

Data: 3 febbraio 2020 | Settore:
SIGEP 2020 conferma il successo  delle attese: oltre 200 mila presenze

Sostenibilità, qualità artigianale Made in Italy espressa ai massimi livelli e tanta ricerca:  gli ingredienti del successo di SIGEP 2020

L’abbinamento di due fiere come Sigep e A.B. Tech Expo si è rivelata davvero positiva, visto il numero di contatti prodotti durante il periodo della kermesse riminese dedicata ai settori artigianali della Gelateria, Pasticceria, Panificazione e del comparto del Caffè.

Sono stati più di 200.000 i visitatori che hanno esplorato sapori, ricette, strumenti, servizi e nuove tecnologie per l’industria di interesse; 33 mila buyer provenienti dall’estero hanno raggiunto la manifestazione per incontri e sviluppo di nuovi accordi in diversi mercati mondiali.

Le aziende che hanno aderito all’esposizione (tutti i padiglioni di Rimini Fiera sono stati occupati per una superficie totale di 129.000 mq)  sono state 1.250, con provenienze da 30 paesi.

L’ecologia è il fil rouge delle proposte in vetrina, unita all’artigianalità e alla voglia di retrò. Si torna a vivere il passato con un’ottica di miglioramento e di romanticismo, proiettato allo stile di vita di oggi: sempre in movimento. Aumentano le proposte mobili di chioschi per il gelato e i dolci, come una volta, dentro l’Ape Car ma anche all’interno di auto come la mitica 500, fino ad arrivare ai furgoni sempre più accessoriati con proposte alimentari per ogni occasione. Il concetto di “Food Truck” è oggi molto apprezzato, anche per via degli stili di consumo, durante eventi, mentre si cammina, mentre ci si sposta o si lavora in modalità “smart-working”.

Risorse prime, ingredienti e miscele sempre più naturali e dove risalta il valore delle mani in pasta: l’artigianalità a favore della qualità di ogni prodotto.

Confezioni e packaging completamente biodegradabili e compostabili, dai colori basici e naturali, studiate per ogni occasione, anche per l’impiattamento nelle attività di ristorazione, dai chioschi per gli spuntini ai locali aperti a pranzo e cena. Si ricercano e producono soluzioni di packaging utilizzando prodotti compostabili derivati dal mais e si inseriscono sempre più vaschette da asporto in cartone.

Naturalezza e artigianalità ma anche fantasia e branding. Nascono infatti, con maggiore frequenza, nuovi gusti gelato super colorati che si ispirano ai personaggi dei film e delle serie TV, come ad esempio “I Trolls” ispirato al cartone della Dreamworks. Il 2020 è anche il momento per continuare la celebrazione dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, con gusti gelato dai nomi “i cenacoli” (frutta secca e melograno) e “Monna Lisa” (crema di zabaione e cannella), che vanno a interpretare alcuni appunti di ricette scritte all’epoca da Leonardo Da Vinci, riportate poi in un libro “I Pasticci di Leonardo” di Simona Bertocchi.

Sigep 2020 si conclude con una vittoria tutta italiana, quella della Coppa del Mondo della Gelateria, grazie a una squadra composta dal gelatiere Eugenio Morrone, dal pasticcere Massimo Carnio, dallo chef Marco Matinelli, dallo scultore di ghiaccio Ciro Chiummo e da un team leader come Giuseppe Tonon.

L’appuntamento con i nuovi gusti del comparto e le novità di sviluppo di questo mercato, che è in continua crescita e dal forte carattere internazionale, è già fissato per il 2021, dal 16 al 20 gennaio.


Alberta Barbagli

VAI ALLA SCHEDA DELL'EVENTO

Altre news dal settore :