Terminate a Rimini le fiere dedicate all'ospitalità

Data: 17 ottobre 2018 | Settore: Forniture alberghiere, ristoranti e bar
Terminate a Rimini le fiere dedicate all'ospitalità

L’ospitalità vola verso nuove mete di successo

A Rimini si sono concluse da poco le fiere dedicate all’accoglienza.

Nei giorni scorsi il mondo del turismo si è radunato per conoscere le nuove opportunità, le soluzioni e gli aggiornamenti di un settore in continua evoluzione. Connubio di più eventi, tra i quali le consolidate TTG Incontri, il Salone B2B per il mercato delle vacanze, Sia Guest, il Salone Internazionale dell’ospitalità e Sun, Salone Internazionale per arredi, accessori e giochi da esterno.

Gli organizzatori si dichiarano contenti dell’andamento di questa edizione. L’idea di far comunicare e interagire le tre fiere è sicuramente un fattore positivo per i visitatori, quasi tutte figure decisionali, che hanno così modo di approfondire più aspetti del proprio business in un unico appuntamento.

Le aziende in esposizione sono state 2.550 e hanno rappresentato 150 diversi paesi.

L’intervento estero da parte dei buyer (1.500 accorsi) ha portato in fiera gli esponenti di 90 Paesi. Grande la partecipazione anche ai 384 eventi organizzati per approfondire temi e mostrare soluzioni innovative. Sia Guest, oggi Sia Hospitality Design, ha sicuramente centrato l’obiettivo con l’iniziativa #ThinkFuture, un’arena dedicata ai dibattiti e agli interventi professionali legati ai temi più gettonati del settore. Si è parlato di:

-  Innovazione e cambiamento

- Digitalizzazione, big data, tecnologia

-  Tendenze di consumo e scenari di mercato

-  Competenze professionali e personali

-  Prodotti e nuovi servizi

-  Design e progettazione

-  Trasporti, intermediazione, ospitalità, destinazioni

L’accentramento della manifestazione nei giorni settimanali ha conferito un maggiore carattere professionale all’edizione.

Il turismo si sa, richiama l’attenzione dei media, infatti anche in questa edizione si confermano gli interessi della stampa che ha partecipato con una presenza importante di giornalisti, blogger di settore, testate e realtà digitali.

Per quanto riguarda l’hotellerie e, in generale, l’intero ambito dell’accoglienza, sono stati presentati in fiera innovativi sistemi di arredamento e di utilizzo degli spazi, affinchè siano più funzionali e permettano agli addetti di lavorare in modo agevole e armonico. L’obiettivo è sempre quello di rendere l’esperienza ottimale per il cliente finale, ma anche per chi è impegnato nell’offrire quel servizio. Tecnologia e innovazione diventano utilissimi per proporre soluzioni all’avanguardia che soddisfino tutte le esigenze.

Altre proposte arrivano dai sistemi automatici, online oppure attraverso apposite app, che ricordano all’albergatore che stanno per terminare le scorte di certi prodotti, per ordinarli tempestivamente, in modo da garantire una più accurata efficienza di servizio verso i propri ospiti. 

L’obiettivo diffuso è quello di usare la tecnologia per migliorare le esperienze di lavoro, di accoglienza, di viaggio, di soggiorno, sotto ogni aspetto possibile. 

Dal punto di vista economico il settore si conferma in crescita a livello mondiale, le tre fiere infatti si rivolgono a un mercato che continua a evolversi con numeri positivi. In Italia si stima che nel 2018 i pernottamenti siano in salita dell’1,3%. Il mercato digitale turistico in Italia sembra valere, come esposto in fiera, 14,2 miliardi (un +8% sul 2017), e rappresenta un quarto del valore complessivo del segmento viaggi. 


Alberta Barbagli

VISUALIZZA LA SCHEDA DELL'EVENTO

           

Condividi su:

Altre news dal settore Forniture alberghiere, ristoranti e bar: