Conclusa l'edizione 2018 di Salone del Camper

Data: 19 settembre 2018 | Settore: Sport e Turismo
Conclusa l'edizione 2018 di Salone del Camper

Massima affluenza e un pubblico più giovane al Salone del Camper.

Si è conclusa da poche ora l’ultima edizione della fiera per eccellenza che si dedica al mondo del viaggio in libertà.

Le novità non sono poche e la svolta sta sicuramente nella tipologia di visitatori che quest’anno ha scelto di addentrarsi nelle soluzioni per vivere e viaggiare su case con le ruote. Infatti il pubblico che ha partecipato al Salone del Camper, a Parma tra l’8 e il 16 Settembre, ha un’età più giovane rispetto alla media solitamente registrata. Inoltre, una delle novità principali che è stata presentata in fiera arriva proprio da un architetto millennial, Leonardo di Chiara, e si tratta di una casa su ruote, la più piccola mai realizzata fino ad ora in Italia: uno spazio di soli 9 metri quadrati, ottimizzati per il massimo comfort abitativo, in cui vivere esperienze totalmente sostenibili, per chi desidera vivere in sintonia con la natura e riservare più attenzione agli sprechi. Si chiama “Avoid”.

Le altre novità principali che hanno caratterizzato questa edizione del Salone del Camper riguardano le introduzioni tecnologiche, sofisticate e funzionali che sono parte anche dei mezzi più piccoli e meno costosi. Infatti da ora in poi non soltanto i motorhome super lusso avranno certi riguardi, anche le altre case su ruote saranno dotate di domotica e di intelligenza artificiale, capace di migliorare l’esperienza di viaggio, rendendola anche più sicura.

La fiera ha messo in esposizione 730 modelli di camper, tra i più normali, che però hanno inserito una marcia in più, quella della tecnologia. Ecco allora che uno smartphone può accendere e spegnere il riscaldamento dell’abitacolo, controllare la posizione del mezzo, la pressione delle gomme, verificare il funzionamento del frigorifero e dell’aria condizionata. È stato presentato un sistema capace di intuire il livello di stanchezza di guida il mezzo, per avvisarlo prontamente che è ora di una pausa, grazie a un sensore visivo e acustico.

“Sealander” invece è una roulotte molto particolare, è lunga 4 metri e può trasformarsi in un piccolo yacht, navigando sull’acqua: un innovativo all-in-one per viaggiare ovunque, in piena comodità.

L’intero scenario del camper si sposta verso un design sempre più ricercato e affine al mondo marittimo (lo stile tipico degli yacht di prestigio), inoltre si tende a scegliere semplicità e linearità negli arredamenti a favore di una maggiore funzionalità e abitabilità degli spazi, tutti calcolati alla perfezione, per garantire il massimo comfort in simbiosi con le tecnologie più avanzate. Aumentano i modelli di motorhome capaci di contenere auto e altri trasporti a due ruote.

La fiera ha raccolto solo nel primo weekend di apertura l’adesione di ben oltre 47.000 visitatori. Questi dati si affiancano ai numeri che identificano il mercato del camper come una nicchia in espansione. In Italia, secondo i dati presentati all’apertura della fiera, nel 2017 ci sono stati 8,7 milioni di turisti, di cui 4,2 italiani e 4,7 stranieri, questo ha generato un fatturato di 2,6 miliardi di euro.


Alberta Barbagli

VISUALIZZA LA SCHEDA DELL'EVENTO​

Condividi su:

Altre news dal settore Sport e Turismo: