EXPOSANITÀ, dal 18 al 20 aprile

Data: 11 aprile 2018 | Settore: Industria
EXPOSANITÀ, dal 18 al 20 aprile

EXPOSANITÀ si fa portavoce di messaggi sociali in un’epoca sempre più digitale

Dal 18 al 20 Aprile va in scena a Bologna la 21esima edizione di EXPOSANITÀ, la fiera internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza.

Al centro ci sono temi importanti, come la crescita, in Italia, della popolazione anziana, che supera i 65 anni e gli 80 anni (questi ultimi sono 4,1 milioni e rappresentano il 6,8% del totale della popolazione), e di come rispondere alle esigenze con l’ausilio della tecnologia.

Alla mostra sarà possibile toccare con mano nuove formule assistenziali che sfruttano le potenzialità digitali e l’ “Internet of Things” per far comunicare gli oggetti delle case o delle strutture in cui vivono gli anziani, per garantire maggiore monitoraggio e pronta risposta in caso di bisogno (progetto Habitat). Gli anziani saranno sempre più collegati alla rete e potranno comunicare in tempo reale con le persone preposte dell’assistenza socio sanitaria e i parenti. In esposizione anche dispositivi dotati di app che permettono di restare in contatto con i propri “nonni” anche a distanza ed accertarsi che tutto funzioni bene: con essi si possono impostare numeri per le emergenze, alzare o abbassare il volume della suoneria, valutare lo stato della batteria, richiedere supporto per andare a una visita medica o per fare la spesa.

Questa edizione di EXPOSANITÀ darà spazio ai recruiter di Randstad, nota azienda di selezione del personale, per effettuare colloqui per coprire le posizioni aperte nel mondo sanitario.

La missione sociale è al centro di questo appuntamento e tra le novità spicca quella realizzata da Andrea Stella, ossia un catamarano – il primo al mondo con queste caratteristiche – capace di ospitare persone diversamente abili senza barriere, totalmente accessibile. Attraverso un’iniziativa realizzata in collaborazione con la fiera, 100 persone disabili, che visiteranno la fiera, potranno partecipare a quest’esperienza di viaggio in mare sul primo catamarano accessibile: un intero giorno in cui essere pienamente liberi e autonomi. Il messaggio è molto profondo e fa leva sull’eguaglianza e il diritto di vivere serenamente anche attività fuori dall’ordinaria quotidianità.

L’intera manifestazione si concentra sull’essere umano, sui suoi bisogni e sulla sua longevità in salute. Si cercano soluzioni innovative per rendere la vita più semplice, laddove ci siano difficoltà e problemi di salute.


Alberta Barbagli


VISUALIZZA LA SCHEDA DELL'EVENTO

Condividi su:

Altre news dal settore Industria: