Fiera Host 2017: 24% di presenze in più rispetto al 2015

Data: 30 ottobre 2017 | Settore: Forniture alberghiere, ristoranti e bar

L’ospitalità professionale trionfa a Milano con numeri in crescita.

Cinque giorni di fiera, in cui le novità dell’universo ho.re.ca sono state protagoniste e dove ha regnato il networking tra i professionisti del settore.

HostMilano, evento di riferimento leader nel campo dell’ospitalità professionale, chiude la manifestazione con un aumento dei visitatori del 24% rispetto all’edizione 2015. Ben 187.602 sono state le presenze registrate, di questi il 38.8% arriva da Paesi Esteri, con una provenienza da 177 Nazioni.

Edizione dal forte carattere internazionale: Cina, USA, Russia e Medio-Oriente hanno prevalso come partecipazione, ma si distinguono per interesse e riscontri anche Australia, Cambogia, Africa, Polinesia e Nuova Zelanda. Il programma di incoming ha generato l’arrivo e gli incontri con oltre 1.500 buyer con provenienze da tutto il mondo.

La fiera di RHO Milano si è colorata di un azzurro intenso, quello che caratterizza il marchio e la comunicazione di HostMilano, lungo il percorso principale tra i padiglioni, e si è popolata di professionisti in movimento, dai ruoli decisionali e strategici, contestuali al settore.

L’intero settore ripensa alle funzionalità di ogni strumento utile nella ristorazione e nell’accoglienza, si riprogettano spazi e ambienti per le pause fuori casa. Si pensa all’illuminazione come a un regolatore di atmosfera, si cercano soluzioni luminose capaci di cambiare tonalità nell’arco della giornata, si studiano social table per essere sempre connessi con il mondo web e per ricaricare i propri dispositivi. Si diffonde la missione di costruire locali adatti a chi viaggia, pranza e soggiorna in solitudine, ma che deve poter essere sempre operativo con smartphone, tablet e notebook.

Tra le novità assolute ci sono nuovi oggetti di design che hanno funzionalità davvero interessanti, come ad esempio “Madia” (proposta da WineEmotion ed Elite To Be), un sofisticato armadietto che rivoluziona l’idea del classico “frigo bar” nelle stanze degli hotel o nelle hall, ma che diventa anche ideale per la propria casa, laddove lusso, hi-tech e funzionalità si sposano. Si tratta di un dispenser per calici di vino che si può comandare anche da un’applicazione sullo smartphone. 

In vetrina macchine per fare la pasta, il caffè, la pasticceria e i prodotti da forno, capaci di velocizzare i processi, di rendere più facile ogni preparazione e permettere agli esperti di produrre in massima serenità ed efficienza, in ogni fase del lavoro, sia in cucina che davanti ai propri clienti.

La tecnologia si incontra con la funzionalità e trova nuovi aspetti estetici con cui esprimersi. Si fa molta attenzione alle dimensioni dei macchinari, per offrire soluzioni che occupino poco spazio, che siano movibili e semplici da utilizzare.


Alberta Barbagli

CLICCA PER VISUALIZZARE LA SCHEDA DELL'EVENTO

Condividi su:

Altre news dal settore Forniture alberghiere, ristoranti e bar: