Sistemi contenimento e micronizzazione fine chimico-farmaceutica - FPS

Data: 6 Settembre 2017 | Settore: Industria
Sistemi contenimento e micronizzazione fine chimico-farmaceutica - FPS

FPS, specialisti delle tecnologie di contenimento e micronizzazione

Eccellenza italiana nel segmento tecnologie di contenimento e micronizzazione fine per industria chimico-farmaceutica, FPS – Food and Pharma Systems è un marchio ben noto agli addetti ai lavori che seguono le fiere di settore. Infatti, nell’ultimo biennio, FPS ha intensificato la partecipazione agli eventi fieristici nazionali e internazionali. Il perché ce lo spiegano i due soci fondatori, Carlo Corsini e Giovanni Gianola: «Con una politica di investimenti fortemente orientata alla ricerca e sviluppo, in questi anni abbiamo sia rafforzato il know how, sia, di pari passo, esteso la geografia degli obiettivi commerciali, oggi globale». A questo proposito, segnaliamo innanzitutto la già confermata partecipazione di FPS ad ACHEMA 2018 (11-15 giugno, Frankfurt am Main, DE), e alle prossime conferenze sull’innovazione nel campo High-Potency Api’s.

FPS, progetti custom per l’industria farmaceutica internazionale

Fin dalla fondazione nel 2002, FPS ha collezionato partnership con le più grandi aziende farmaceutiche internazionali. Da ultimo, nel 2017, l’azienda di Fiorenzuola d’Arda (PC) ha esportato la propria tecnologia in India, fornendo un sistema integrato ad alto contenimento per applicazioni farmaceutiche. «Il cliente – ricorda Carlo Corsini – richiedeva una soluzione appropriata per la micronizzazione e il confezionamento del prodotto dopo il processo di filtraggio ed essiccazione. La nostra risposta è stata un sistema di scarico del filtro essiccatore, in combinazione con una VTS e un mulino micronizzatore, adatti alla manipolazione di sostanze altamente attive (HPAPI)». Come suggerisce questo esempio – e nella maggior parte dei progetti FPS –, si tratta di una tecnologia sviluppata, consolidata e fornita in modalità custom.

Progetti cistom per industria farmaceutica - FPS

FPS 2002-2017: 15 anni di tecnologie innovative

In un settore fortemente competitivo come il chimico-farmaceutico, a FPS sono bastati 15 anni per collocarsi fra le principali aziende italiane di progettazione e realizzazione di sistemi di contenimento e impianti per la micronizzazione e la macinazione fine. In che modo il management dell’azienda spiega tale risultato? «Tale posizione di leadership – afferma Giovanni Gianola – è stata raggiunta grazie ai plus della nostra offerta: estrema flessibilità, creazione di pacchetti ad hoc (concepiti insieme al cliente), possibilità di combinare le tecnologie di contenimento e micronizzazione in un unico servizio, supporto tecnico dopo l’installazione degli impianti e, inoltre, percorsi di formazione presso gli stabilimenti del cliente. A tutto ciò, naturalmente, fanno da sfondo i nostri costanti investimenti in innovazione». Ricordiamo, dunque, alcune delle tecnologie più importanti sviluppate da FPS:

Piattaforma multimulino in isolatore - FPS


Evoluzione dei mulini a getti fluidi

Non erano trascorsi molti anni dall’avvio dell’attività quando FPS ha lanciato sul mercato una nuova evoluzione della tecnologia dei mulini a getti fluidi: i mulini a getto spirale e i “loop mill”. «Tali sistemi – spiega Carlo Corsini –, tuttora validi, offrono numerosi vantaggi. Come la possibilità di monitorare la temperatura di processo e l’assenza di contaminazione di metallo. Inoltre, non avendo parti in movimento, sono facilmente lavabili e non richiedono manutenzione».

PilotMill-Zero, PilotMill-1 e LaboMill FPS

Uno dei più importanti step successivi è stato il lancio di PilotMill-Zero, un micronizzatore da laboratorio per applicazioni R&D, attualmente il più piccolo sul mercato. «Questa macchina – ricorda Gianola – rappresenta la soluzione ideale per l’esecuzione di test preliminari su piccoli quantitativi (dell’ordine dei milligrammi – lotto minimo micronizzabile 10 mg) di new chemical entities. E i risultati dei test effettuati presso il nostro centro prove dimostrano che il prodotto recuperato ha una resa del 95% (su un lotto di 200 mg)». Così, insieme ai modelli LaboMill e PilotMill-1, PilotMill-Zero completa la linea di impianti di micronizzazione progettati specificatamente per le applicazioni farmaceutiche da laboratorio e di R&D.

Micronizzatore da laboratorio per applicazioni R&D - FPS

FPS: investimenti, certificazioni e capitale umano

Come accennato, nella sede produttiva di FPS a Fiorenzuola d’Arda (PC), che oggi si estende per circa 5.000 metri quadrati, è presente un nuovo centro prove, fiore all’occhiello del sito. «Si tratta di un ambiente a contaminazione controllata – dice Corsini –, in cui i nostri clienti possono utilizzare un’ampia gamma di mulini con configurazioni speciali per eseguire test tecnici dedicati. Inoltre, sono presenti 3 camere bianche ISO8, dedicate all’esecuzione di prove tecniche di micronizzazione di breve e media durata (da piccole quantità fino a grandi lotti), mentre un isolatore dedicato permette di testare prodotti altamente attivi».

Centro prove per test tecnici - FPS

Se questa è la dotazione tecnologica della sede produttiva FPS, altrettanto importanti sono le certificazioni ottenute. Come la ISO 9001:2008 per le attività di progettazione, produzione, installazione e assistenza di attrezzature e impianti per l’industria alimentare, chimica e farmaceutica. A questa si aggiungerà prossimamente la certificazione OHSAS 18000 (in fase di conseguimento), dimostrazione che FPS è attenta alla sicurezza e la salute dei propri lavoratori. Questi ultimi, infatti, rappresentano un capitale fondamentale per l’azienda. Capitale umano che negli ultimi anni è cresciuto fino quasi a raddoppiare, grazie all’ingresso in FPS di giovani laureati, che hanno affiancato il personale con maggiore esperienza.

Luca Cavera

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Condividi su:

Altre news dal settore Industria: